Indietro

La cucina italiana chiede il riconoscimento Unesco

Dal 18 al 20 giugno si terrà il Forum della cucina italiana nel mondo. E la macelleria Fracassi festeggia 90 anni

CASENTINO — Trenta produttori agroalimentari e trentacinque grandi chef e pizzaioli si ritrovano in Casentino per aprire la sesta edizione dell’Italian Cuisine In The World Forum. 

L’iniziativa nasce dall’incontro tra il noto macellaio di Rassina Simone Fracassi e il presidente del network Italian Cuisine In The World Rosario Scarpato che hanno unito le forze per un ambizioso obiettivo: presentare e far assaggiare in Casentino i piatti dei migliori chef per lanciare il progetto della candidatura all’Unesco della cucina italiana all’estero come patrimonio immateriale dell’umanità.

Il programma di eventi si aprirà domenica alle 17.00 in piazza Mazzini a Rassina con il mercato “Maestri del sapore – Tradeshow” che, ad ingresso gratuito, riunirà trenta produttori agroalimentari di nicchia provenienti da tutta la penisola. Dal cioccolato piemontese al pesto genovese, dai formaggi campani ai salumi toscani, dai liquori lucani alle mostarde lombarde: per due giorni sarà possibile girare tra stand da tutta la penisola e trovare decine di sfiziosità tipiche della tradizione italiana che configureranno un mercato unico nel suo genere dove incontrare i migliori artigiani italiani e scoprire i segreti della realizzazione di tanti diversi cibi. Dalle 20.00, dopo aver visitato il mercato, sarà possibile spostarsi a Bibbiena per cenare in piazza Tarlati con le pizze e la pasta preparati da trentacinque chef pluristellati e pizzaioli che lavorano in Italia e all’estero. “Pasta & pizza mondiali – Regine di cuochi” sarà un tributo a due delle espressioni più conosciute della cucina italiana nel mondo e sarà aperto dalla presenza del capo giudice di MasterChef in Argentina Donato De Santis che intervisterà la cuoca dell’anno della Guida 2016 de L’Espresso Valeria Piccini del ristorante bistellato Da Cain

Questa rassegna sarà impreziosita lunedì 19 giugno da “United Nations by Italian Wines”, una rassegna in programma dalle 10.00 al castello dei Conti Guidi di Poppi che proporrà le degustazioni guidate e gli assaggi dei vini di alcune delle più significative cantine italiane. Il gran finale sarà affidato alla cena “Capolavori a Tavola” di martedì 20 maggio che, giunta alla sedicesima edizione, vedrà venti chef stellati e tanti artigiani da tutta la penisola mettersi ai fornelli a Borgo Corsignano nel Comune di Poppi, per preparare alcuni dei loro piatti migliori. L’obiettivo della serata sarà di sostenere la nascita dell’associazione che si farà promotrice della candidatura all’Unesco della cucina italiana all’estero come patrimonio immateriale dell’umanità, occupandosi della presentazione e protezione della cultura enogastronomica nazionale nel mondo, dei suoi valori, della sua storia e della sua economia.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it